PAESTUM

Piccola frazione del comune di Capaccio, localizzata nella regione Campania a 30 Km da Salerno.
Paestum è una città della Magna Grecia chiamata dai fondatori Poseidonia in onore di Poseidone e in età più recente come Pesto, nome mantenuto fino al 1926, quando poi venne ribattezzata nella versione attuale. L'estensione del suo abitato è ancora oggi ben riconoscibile, racchiuso dalle sue mura greche; è situata nella piana del Sele, vicino al litorale, nel golfo di Salerno, verso il Cilento.
Circondata da una cinta muraria quasi totalmente conservata, con un perimetro poligonale che si sviluppa per circa 5 Km, seguendo l'andamento del banco di travertino sul quale sorge la città. E' costituita da una muratura a doppia cortina di grandi blocchi squadrati, riempita al centro con terra ed intervallata da 28 torri a pianta quadrata e circolare, di cui quasi tutte sono distrutte o ridotte a ruderi.
In corrispondenza dei punti cardinali si aprono le quattro porte principali d'accesso : Porta Sirena, Porta Giustizia, Porta Marina e Porta Aurea.
La località è munita anche di un piccolo scalo ferroviario denominato per l'appunto Paestum, e di due piccole località adiacenti alla stazione denominate Paestum scalo e Lido di Paestum.
Sito di grande interesse storico attira ogni anno migliaia di turisti da tutto il mondo; Nel 2013 scavi e museo di Paestum sono stati il ventiquattresimo sito italiano più visitato e fanno parte della lista dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.