AMALFI

Comune italiano di circa 5000 abitati della provincia di Salerno in Campania e comprende 5 frazioni: Vettica Minore, Tovere, Poggerola, Lone, Pastena.
Dal 1997, la Costiera amalfitana è stata dichiarata dall’ Unesco Patrimonio dell’Umanità.
Antica repubblica marinara, da il nome all’omonimo tratto della penisola su cui sorge, la costiera amalfitana.
Amalfi per la sua connotazione geografica unica si propone al turista come luogo incantato e di difficile fruizione.
Tutte  le spiagge sono raggiungibili attraverso lunghe scalinate o via mare.
In entrambi i casi si tratta di un’esperienza unica dove il punto di contatto è la natura.
Il clima è di tipo Mediterraneo con inverni miti e piovosi ed estati moderatamente caldi, assolate e quasi mai afose.
La sua fondazione viene fatta risalire ai Romani; a partire del IX secolo, prima fra le repubbliche marinare, rivaleggiò con Pisa, Venezia e Genova per il controllo del Mar Mediterraneo.
Altre due particolarità fiorenti nella storia della città sono l’industria cartaria, legata alla produzione della pregiata carta di Amalfi e l’invenzione della Bussola attribuita all’amalfitano Flavio Gioia; in città infatti è possibile visitare sia il Museo della Carta di Amalfi che il Museo della Bussola.
Il più celebre monumento di Amalfi è certamente il Duomo in stile arabo – siciliano, grande complesso Cattedrale costituito da sovrapposizioni ed affiancamenti di varie chiese di varie epoche ed attualmente dedicato a Sant’Andrea, patrono della città.
L’economia di Amalfi si basa principalmente sul turismo e sull’agricoltura, dove gran parte dei terreni ad uso agricolo è destinato alla produzione del Limone Costa d’Amalfi (IGP).

Richiedi preventivo o contattaci